Pagine

giovedì, marzo 02, 2006

La poesia? Come la speranza


"Com'è¨ noto la speranza è, tra le virtù teologali, la più bizzarra, la più difficile da definire, la meno mentale. La speranza è come quel bambino sventato che, quando si va a spasso in una città molto trafficata, ogni tanto sfugge di mano e corre avanti. Gli si dice: "torna indietro, non andare in strada" e allora questo bambino ritorna sui propri passi. Si cammina ancora un po', e scappa di nuovo...La poesia è come la speranza: qualcosa che scappa continuamente in avanti e che è difficile tenere ferma". Fernando Bandini.

3 commenti:

chiara ha detto...

come la musica, la poesia per me aiuta a trovare l'essenza. grazie per questa speranza che ci offri col tuo blog. by Ex-t

francesca ha detto...

Cherles Peguy uno scrittore francese ha scritto un bel libro "Il portico della speranza" in cui la paragona ad un bambino che cammina solo se sorretto dalla sue sorelle, la fede e l'Amore. Penso che anche per vivere la nostra dimensione poetica più profonda ed essere in grado di esprimerla ci voglia fede in qualcosa/qualcuno e amore puro...

ventodiprimavera ha detto...

bella, davvero!